Ricette Vegan: prova la cucina alternativa!

Siamo già abbondantemente abituati a sentir parlare di cucina vegetariana, ma sempre più spesso sentiamo parlare della cucina Vegana – sapete di cosa si tratta?

Mentre quando si parla di cucina Vegetariana si intende una dieta priva sostanzialmente di carne e pesce (anche se alcuni “rami” prevedono l’esclusione anche di uova o latticini), si definisce vegana una dieta completamente priva di grassi animali: non solo dunque carne e pesce ma anche uova, formaggi e condimenti che contengono grassi di origine animale quale latte, burro, etc. Chi non conosce questo tipo di cucina tende a pensare che questa sia priva di sapore – niente di più sbagliato! E’ possibile infatti cucinare vegano e preparare piatti gustosi, saporiti e nutrienti tanto quanto, o addirittura di più, quelli della cucina tradizionale. Qui a Kelkoo abbiamo provato due ricette trovate sul Web: provatele anche voi!

Un Primo saporito: Linguine con olive e fagiolini (ricettevegan.it)

Ingredienti (per 4 persone) :350 gr di Linguine 3 Pomodori 300 gr di Fagiolini 4 cucchiai di Olio EV di Oliva Una decina di Olive Nere denocciolate 3 Ciuffetti di Basilico 4 cucchiai di Olio EV d Oliva 30 gr di Pinoli Pepe Sale qb Uno spicchio d’aglio

Procedimento: Preparate del pesto, tritando in un mixer (o nel mortaio) il basilico con 4 cucchiai d’olio, l’aglio, i pinoli un paio di prese di sale e del pepe. Mentre portate ad ebollizione l’acqua, lavate e spuntate i fagiolini, tagliateli a metà e quindi bolliteli nell’acqua salata. Quando l’acqua riprenderà a bollire aggiungete le linguine. Tagliate i pomodori a dadini e metteteli in una terrina capiente (dovrà contenere la pasta), conditeli con l’olio e il sale. Quindi aggiungete le olive, il pesto e un cucchiaio di acqua di cottura della pasta, e mescolate bene.
Scolare le linguine e fagiolini, rovesciateli nella terrina e mescolate con il condimento.

Un gustoso dessert: Torta Vegan al Cacao (da sweetie-home.it)

Ingredienti (teglia da 18 cm):275 gr di farina 00 o integrale 1 bustina di lievito (16 gr) 230 gr di zucchero (anche di canna) 135 ml di olio di girasole (anche olio di soia o di oliva) 350 ml di acqua 60 gr di cacao amaro vaniglia o cannella o altra spezia (per me fava tonka)

Procedimento: In una ciotola capiente lavorate tutti gli ingredienti con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto omogeneo Cuocete in forno già caldo a 175 gradi per 45 minuti circa (io ho impostato inizialmente 30 minuti ma la prova dello stuzzicadenti non ha lasciato dubbi sulla necessità d prolungare la cottura. Se anche i tempi di cottura dovessero allungarsi – può dipendere dal forno – vedrete che la torta resterà morbidissima con una piacevolissima crosticina in superficie)

 

Resterete davvero sorpresi dal gusto di queste ricette. Fate attenzione, però, a non confondere “vegano” con “dietetico” – seppur l’origine delle calorie non è la nesesima, i piatti vegan possono essere anche più pesanti di quelli tradizionali, quindi occhio ai singoli ingredienti e buon appetito!

Pubblicato in Cucina e Ricette | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Festa del Papà, 19 Marzo 2013

Il 19 Marzo si festeggiano tutti i Papà del mondo! Come ogni anno, arriva l’appuntamento con la Festa del Papà – sapete già cosa regalare ai vostri Papà? No? Kelkoo è pronto a darvi qualche ottima idea!

L’Italia è uno dei pochi Paesi in cui la Festa dedicata ai Papà si festeggia il 19 Marzo – nella maggiorparte del mondo, specialmente nei Paesi anglosassoni, la festa è celebrata la terza domenica di Giugno. La ragione per cui noi festeggiamo il 19 Marzo è perchè questa giornata è dedicata a San Giuseppe, il padre (putativo, s’intende) di Gesù, ovvero l’archetipo culturale del papà amorevole per tutti i credenti cattolici. In realtà la Festa è un simpatico momento per viziare tutti i nostri Papà con regali, dolcetti e piccole sorprese!

Regali

Alcuni comprano pensierini, altri regali veri e propri. Certo è che ogni Papà sarà contento di ricevere un pensiero, piccolo o grande che sia. Kelkoo ha lanciato uno Speciale Festa del Papà che contiene offerte per tantissimi prodotti da regalare ai nostri Padri – ce ne è davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche! Le offerte spaziano dall’Abbigliamento Uomo, all’Elettronica e Hi Tech, passando per Gadgets e tanti altri regali ancora. Se volete acquistare un regalo per il vostro papà, fatelo con Kelkoo – sarete sicuri di risparmiare!

Dolci

Se volete stupire il vostro Papà con un gesto davvero dolcissimo, perchè non preparare un dolce a lui dedicato? Ecco una ricetta davvero semplice e gustosa trovata sul Web: le Zeppole di San Giuseppe!

Ingredienti: 1 bicchiere d’acqua, 50 g di burro, 1 pizzico di sale, 100 g di farina, 2 uova, 2-3 cucchiai di zucchero, scorza di limone grattugiata,zucchero a velo, olio q. b.

In un padellino scaldate l’acqua con il sale e fatevi sciogliere il burro; quando sarà giunto a ebollizione versate la farina e cuocete per 5 minuti. Fate raffreddare, poi aggiungete le uova, lo zucchero e la buccia del limone e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo. In una padella scaldate abbondante olio e friggete il composto ad abbondanti cucchiaiate; aspettate che si gonfino, togliete dal fuoco, sgocciolate e cospargete di zucchero a velo. Se preferite i bignè ripieni di crema, per farcirli potete usare una tasca da pasticciere. (gustoblog.it)

Pubblicato in Cucina e Ricette, Eventi | Contrassegnato | Lascia un commento

8 Marzo, Festa delle Donne

Oggi è la Giornata Internazionale delle Donne: in tutto il mondo si celebra la Donna, fidanzate, mogli, madri, persone insostituibili che si meritano di essere festeggiate oggi, ma anche tutti i giorni! L’8 Marzo, però, non è e non deve essere solo mimose e spogliarelli: deve essere bensì una data in cui si ricordano gli sforzi e le discriminazioni, gli abusi e le violenze, ma anche i traguardi raggiunti e il valore dell’erroneamente chiamato “Sesso Debole”

La lotta delle Donne è centenaria, millenaria addirittura: soprusi, violenze e lotte hanno caratterizzato la storia femminile ed è solo grazie al coraggio di donne forti e determinate del passato se possiamo godere di diritti, o per così dire, parità tra i sessi. Sembra assurdo pensare che solo poco più di cento anni fa, le donne non potevano addirittura votare – fu il movimento delle Suffragette nella seconda metà dell’Ottocento ad iniziare, attraverso manifestazioni e lotte civili, ad ottenere i diritti basici per le donne, seppure un’idea di femminismo apparve molto prima. Ancora più incredibile pensare che proprio in Italia, il diritto di voto venne concesso nell’estate del 1946, appena 67 anni fa.

Ma non si parla solo di diritti giuridici: purtroppo la disparità è accesa soprattutto in materia di diritti civili. Tuttora, nel mondo, esistono ancora moltissime situazioni di grave discriminazione rispetto alle donne e ai loro diritti. E, purtroppo, questo riguarda tutte le etnie e le razze: la violenza sulle donne è ancora radicata ovunque. Si tende sempre a pensare che questo tipo di violenza sia diffusa soprattutto in Paesi lontani da noi, con culture distanti anni luce dalla nostra, ed in parte è vero: in alcune parti del Mondo, come l’Africa, il sud-est asiatico e il Medioriente, sono in atto dei fenomeni barbarici come ad esempio l’infibulazione, un atto gravissimo e atroce che consiste nella mutilazione dei genitali femminili per impedire alle donne di provare piacere sessuale, che viene svolta attraverso un rito terribile e devastante per le donne, sia dal punto di vista fisico, che psicologico, o ancora le pene terribili inflitte alle donne per crimini non esistenti come il desiderio di cultura o il semplice parlare con un uomo, punite spesso con la pena di morte, lapidazione, torture e orrori come la violenta pratica della sfigurazione del volto tramite acido.

Laverità, però, è che la violenza sulle donne è praticata ovunque, in ogni angolo del mondo – sebbene in questi paesi la questione sia più “plateale”, anche fra le nostre sicura mure occidentali la questione non è molto diversa. Ci sono ancora tanti, troppi casi di violenze, aggressioni, stupri, maltrattamenti e omicidi incomprensibili e inspiegabili in un’era così moderna e di progresso.

Per questo è importante utilizzare questa giornata non solo come una festa da celebrare con le amiche, ma anche come occasione di ricordare e dare il proprio contributo per fermare le violenze e i soprusi rosa. Informatevi, leggete, passate la parola: la violenza sulle donne deve finire ORA.

Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Vincitori Oscar 2013

Si sono svolti il 24 Febbraio gli 85esimi Oscars tra lustrini, paillets e statuette luccicanti. Una cerimonia diversa dal solito, con una serie di vincitori eterogenei per provenienza e interpretazione, tutti egualmente meritevoli.

Halle Berry

Anne Hathaway

Charlize Theron

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma quali sono stati i vincitori della serata? Ecco una lista degli Oscar principali!

Miglior Film
Amour
Argo
Beasts Of The Southern Wild
Django Unchained
Les Miserables
Lincoln
Life Of Pi
Silver Linings Playbook
Zero Dark Thirty

Miglior Regista
David O Russell – Silver Linings Playbook
Ang Lee – Life Of Pi
Steven Spielberg – Lincoln
Michael Haneke – Amour
Benh Zeitlin – Beasts Of The Southern Wild

Migliore Attore Protagonista

Bradley Cooper – Silver Linings Playbook
Joaquin Phoenix – The Master
Daniel Day-Lewis – Lincoln
Denzel Washington – Flight
Hugh Jackman – Les Miserables

Migliore Attrice Protagonista

Jessica Chastain – Zero Dark Thirty
Quvenzhané Wallis – Beasts of the Southern Wild
Jennifer Lawrence – Silver Linings Playbook
Naomi Watts – The Impossible
Emmanuelle Riva – Amour

Migliore Attore Non Protagonista
Alan Arkin – Argo
Robert De Niro – Silver Linings Playbook
Tommy Lee Jones – Lincoln
Christoph Waltz – Django Unchained
Philip Seymour Hoffman – The Master

Migliore Attrice non Protagonista

Amy Adams – The Master
Sally Field – Lincoln
Anne Hathaway – Les Miserables
Helen Hunt – The Sessions
Jacki Weaver – Silver Linings Playbook

 

Jennifer Lawrence, Migliore Attrice Protagonista 2013

Miglior Film Straniero
Amour
No
War witch
A Royal Affair
Kon-Tiki

Migliroe Sceneggiatura Adattata
Beasts Of The Southern Wild
Argo
Lincoln
Silver Linings Playbook
Life Of Pi

Migliore Sceneggiatura Originale
Amour
Django Unchained
Flight
Moonrise Kingdom
Zero Dark Thirty

Miglior Film di Animazione
Brave
Frankenweenie
ParaNorman
The Pirates! Band Of Misfits
Wreck-It Ralph

Migliore Canzone Originale
Before My Time (Chasing Ice) – Music and Lyric by J. Ralph
Everybody Needs A Best Friend (Ted) – Music by Walter Murphy; Lyric by Seth MacFarlane
Pi’s Lullaby (Life Of Pi) – Music by Mychael Danna; Lyric by Bombay Jayashri
Skyfall (Skyfall) – Music and Lyric by Adele Adkins and Paul Epworth
Suddenly (Les Misérables) – Music by Claude-Michel Schönberg; Lyric by Herbert Kretzmer and Alain Boublil

Adele, vincitrice dell'Oscar per la canzone "Skyfall"

Migliore Colonna Sonora Originale
Dario Marianelli – Anna Karenina
Alexandre Desplat – Argo
Mychael Danna – Life Of Pi
John Williams – Lincoln
Thomas Newman – Skyfall

Miglior Cinematografia
Seamus McGarvey – Anna Karenina
Robert Richardson – Django Unchained
Claudio Miranda – Life Of Pi
Janusz Kaminski – Lincoln
Roger Deakins – Skyfall

Miglior Costumi
Jacqueline Durran – Anna Karenina
Paco Delgado – Les Miserables
Joanna Johnston – Lincoln
Eiko Ishioka – Mirror Mirror
Colleen Atwood – Snow White And The Huntsman

Miglior Trucco e Acconciature
Howard Berger, Peter Montagna and Martin Samuel – Hitchcock
Peter Swords King, Rick Findlater and Tami Lane – The Hobbit: An Unexpected Journey
Lisa Westcott and Julie Dartnell – Les Miserables

Miglior Montaggio
William Goldenberg – Argo
Tim Squyres – Life Of Pi
Michael Kahn – Lincoln
Jay Cassidy and Crispin Struthers – Silver Linings Playbook
Dylan Tichenor and William Goldenberg – Zero Dark Thirty

Miglior Design e Produzione
Sarah Greenwood and Katie Spencer – Anna Karenina
Dan Hennah, Ra Vincent and Simon Bright – The Hobbit: An Unexpected Journey
Eve Stewart and Anna Lynch-Robinson – Les Miserables
David Gropman and Anna Pinnock – Life Of Pi
Rick Carter and Jim Erickson – Lincoln

Miglior Montaggio Sonoro
Erik Aadahl and Ethan Van der Ryn – Argo
Wylie Stateman – Django Unchained
Eugene Gearty and Philip Stockton – Life Of Pi
Per Hallberg and Karen Baker Landers – Skyfall
Paul N.J Ottosson – Zero Dark Thirty

Miglior Mixaggio
John Reitz, Gregg Rudloff and Jose Antonia Garcia – Argo
Andy Nelson, Mark Paterson and Simon Hayes – Les Miserables
Ron Bartlett, D.M. Hemphill and Drew Kunin – Life Of Pi
Andy Nelson, Gary Rydstrom and Ronald Judkins – Lincoln
Scott Millan, Greg P.Russell and Stuart Wilson – Skyfall

Migliori Effetti Speciali
Joe Letteri, Eric Saindon, David Clayton and R. Christopher White – The Hobbit: An Unexpected Journey
Bill Westenhofer, Guillaume Rocheron, Erik-Jan De Boer and Donald R. Elliott – Life Of Pi
Janek Sirrs, Jeff White, Guy Williams and Dan Sudick – Marvel’s The Avengers
Richard Stammers, Trevor Wood, Charley Henley and Martin Hill – Prometheus
Cedric Nicolas-Troyan, Philip Brennan, Neil Corbould and Michael Dawson – Snow White And The Huntsman

Miglior Cortometraggio Animato
Adam And Dog
Fresh Guacamole
Head Over Heels
Maggie Simpson in ‘The Longest Daycare’
Paperman

Miglior Cortometraggio
Asad
Buzkashi Boys
Curfew
Death Of A Shadow (Dood van een Schaduw)
Henry

Miglior Documentario
5 Broken Cameras
The Gatekeepers
How To Survive A Plague
The Invisible War
Searching For Sugar Man

Miglior Cortodocumentario
Inocente
Kings Point
Mondays At Racine
Open Heart
Redemption

Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Settimana della Moda, collezioni A-1 2013/2014

Blugirl

DSquared2

Fendi

Just Cavalli

Marchesa

Moschino

Oscar De La Renta

Prada

Marc by Marc Jacobs

Gucci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vivienne Westwood Red Label

Etrò

 

 

 

 

 

 

 

Les Copains

Mulberry

 

 

 

 

 

 

 

Zac Posen

Proenza Schouler

 

 

 

 

 

 

 

Tory Burch

Vera Wang

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Moda e Accessori, Visual Fashion | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Sanremo 2013, dal 12 Febbraio su Raiuno!

Ci siamo – come ogni anno la kermesse musicale più amata e odiata della televisione italiana approda sugli schermi di Raiuno – la sessantatreesima edizione del Festival della Canzone Italiana, meglio conosciuto come il Festival di Sanremo inizia il 12 Febbraio e prosegue fino a Sabato 16. Alla conduzione una coppia collaudata e amata dal pubblico, Fabio Fazio e Luciana Litizzetto; sono invece 14 i Campioni in gara – e per una volta si tratta di Big giovani, niente cariatidi tirate fuori dalla soffitta per l’occasione con nomi tipo Annalisa (Amici), Chiara Galiazzo (XFactor), Marco Mengoni, Almamegretta, Marta sui Tubi. Grande attesa per il ritorno di Elio e le Storie Tese, Modà, Cristicchi, Malika Ayane, già protagonisti di edizioni passate.

Pubblicato in TV | Contrassegnato | Lascia un commento

Le regole per affrontare l’inverno

Dopo svariate settimane di indecisione e incertezza, l’inverno sembra essere arrivato in pieno: freddo, vento e cielo grigio son giunti tra noi – non è che ne sentissimo la mancanza, a dir la verità… Ma come tutti gli anni, come si suol dire, “ce tocca”. Se, purtroppo, non possiamo scegliere di avere cielo terso e sole caldo tutto l’anno, possiamo però scegliere di non lasciarci prendere dalla depressione e dalla meteoropatia (anche chiamata SAD, disordine dell’umore stagionale) e di reagire al freddo. Come? Ecco i suggerimenti del blog di Kelkoo!

1. Trovare qualcosa di stagionale da fare

Il primo suggerimento è quello ovvio – non andare in letargo (a meno che non lo vogliate sia chiaro) solo perchè non c’è il bel tempo. Innanzitutto, se siete amanti del genere, i mesi  freddi aprono le porte agli sport invernali – in primis lo sci, sia da discesa sia di fondo, ma anche snowboard, pattinaggio su ghiaccio, slittini e bob, fino ad arrivare alle escursioni con ciaspole per i meno avventurosi – vale la pena individuare la disciplina più affine alla vostra personalità e provare. Se invece non siete per lo sport, ma più per la cuktura, i weekend grigi sono perfetti per visitare musei, che vengono lasciati in disparte nei mesi caldi a favore di attività outdoor. Se proprio non ne volete sapere di uscire di casa, ma non volete comunque annoiarvi, intraprendete un hobby – imparate a cucinare, scrivete un diario, fate la maglia, datevi al collezionismo di qualcosa, al restauro di oggetti vintage… le possibilità sono infinite!

2. Coccolatevi con il cibo

Con il freddo la fame aumenta – questo è un fattore fisico facilmente spiegabile: il corpo brucia più calorie per non farvi diventare un ghiacciolo, e quindi il classico brontolio allo stomaco è molto più frequente. Questa non è una buona ragione per ingozzarsi di cibo, ma è vero che durante i mesi invernali (soprattutto durante le gite in montagna) è bello coccolarsi con pietanze calde e rincuoranti – gli inglesi chiamano questo tipo di cibo “comfort food“. Via libera allora alle vellutate di verdure e alle zuppe di legumi, buone, nutrienti e non troppo caloriche, agli spezzatini di carne belli conditi, alle torte dai sapori prettamente invernali, (come ad esempio mele e cannella). Da consumare più in moderazione i cibi montanari come polenta, pizzoccheri, strudel e affini – buonissimi, ma delle bombe caloriche!

3. Prendetevi cura di voi stessi

Anche se l’istinto sarebbe di rintanarsi sotto un caldo plaid con una fetta di torta di mele calda, attenzione! L’estate, prima o poi, arriva, pensiamoci in anticipo! Non lasciatevi dunque tentare dalle calde braccia del vostro pile da divano preferito – continuate a svolgere attività sportiva, a nutrirvi con moderazione. Inoltre, essendo l’inverno periodi di malanni e influenza, ascoltate i classici consigli delle mamme: copritevi, assumete vitamine in quantità e lavatevi le mani spesso per evitare contagi di orribili germi vari. Infine, curate la pelle del viso e delle mani – l’esposizione al freddo e al vento gelido screpola e secca la pelle, idratatela con le creme giuste (sia che siate donne, sia che siate ometti!)

Pubblicato in Casa, Salute e Bellezza, Sport e Fitness, Tempo libero | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Dieta: il detox dopo le feste!

Troppo cotechino e lenticchie, eh? Se avete annuito leggendo questa frase, siete tra i milioni di Italiani che, presi da rimorsi di fine anno e dai buoni propositi per quello nuovo, stanno cercando di correre ai ripari con diete e affini per rimediare ai bagordi delle feste. Ma in quanti ci riescono davvero? E’ stato recentemente stimato che solo una persona su cinque riesce effettivamente a perdere peso e a rimettersi in forma dopo le feste, mentre gli altri quattro Italiani rimangono appesantiti dalle maniglie dell’amore formato Pandoro. D’altra parte, si sa – per avere risultati apprezzabili, bisogna avere costanza e fare un po’ di fatica. Indispensabile il connubio tra due fattori: il mangiare sano e lo svolgimento di attività fisica.

Le regole del mangiare sano le conosciamo tutti, sono semplicissime da ricordare (purtroppo non così facili da seguire!). Importantissimo innanzitutto dare un taglio netto, almeno per i primi tempi della dieta, a grassi e fritti, che non sono nutrienti, fanno male all’organismo e aumentano rotolini vari. Insieme, ahimè, no secco anche a vino, birra e alcoolici in generale, bevande gasate e succhi di frutta, ricchi di zuccheri dannosi per la linea. Per quanto riguarda i carboidrati, eliminarli completamente dalla dieta sarebbe un errore, ma trattandosi di zuccheri, ridurre pane, pasta, patate e riso è imperativo, così come per la carne rossa. Via libero invece a carni bianche magre e pesce, purchè cucinato in maniera sana – per intenderci, un bel petto di pollo grigliato o un branzino al forno sono perfetti, ma un cordon bleu o fish and chips non vanno decisamente bene. Completano e, anzi, sono assolutamente necessarie, grandi porzioni di frutta e verdura (almeno 5 al giorno), che oltre a saziare senza fare ingrassare, sono preziose per disintossicare l’organismo dagli stravizi delle feste.

Per quanto riguarda l’attività fisica, non è necessario diventare i nuovi Rocky Balboa o Usain Bolt: una attività fisica anche leggera, ma praticata con costanza, è determinante per la buona riuscita della vostra dieta. Se non potete permettervi la palestra, oppure non avete tempo, fate qualche esercizio a casa: esiste una grande quantità di macchinari per il fitness per tutte le tasche.

I consigli ve li abbiamo dati – sta a voi impegnarvi ;-) . Buona dieta!

Pubblicato in Cucina e Ricette, Salute e Bellezza, Sport e Fitness | Contrassegnato , | Lascia un commento

Capodanno 2013 Anticrisi: il cenone a casa!

Arriva il Capodanno e con esso l’eterno dilemma – come festeggiamo quest’anno?

Se già l’anno scorso la crisi aveva pesantemente influito sui budget delle famiglie italiane, quest’anno la situazione è assai più grave – persino le amministrazioni comunali hanno deciso di tagliare i costi di luci decorative e quant’altro. Detto ciò, non per questo bisogna rinunciare a festeggiare Capodanno con gli amici e con i parenti – basta semplicemente rivedere le proprie abitudini.

Calo drastico per quanto riguarda i viaggi di Capodanno – gli Italiani quest’anno hanno sicuramente speso meno rispetto agli anni passati per passare le vacanze invernali al caldo; via libera invece ai cenoni home made e al riscoprire la bellezza dello stare a casa. A tal proposito, torna in voga una usanza tipica di qualche anno fa, ovvero la classica cena tra amici a casa di qualcuno. In effetti, in tempi di crisi, è meglio risparmiare festeggiando con i propri cari a casa – per preparare una cenetta con i fiocchi, infatti, non serve essere dei super chef! Ecco qualche ricetta per stupire i vostri invitati e passare un Capodanno senza rimpiangere i ben più costosi banchetti dei ristoranti

Antipasto: Tartellette

Ingredienti:
(per 6 persone)
150 g – farina, 70 g – burro, 4 cucchiai – acqua, 1 pizzico – sale

Preparazione:
Setacciate la farina con il sale. Unite il burro a pezzetti. Lavorate con le dita. Aggiungete l’acqua. Continuate a impastare. Avvolgete il composto in un foglio di pellicola trasparente e mettete in frigorifero (non troppo freddo) o anche in luogo fresco a riposare per mezz’ora.
Accendete il forno a 180°. Recuperate l’impasto, e stendetelo in una sfoglia sottile (non più di 2 millimetri). Imburrate e infarinate appena degli stampini. Foderate gli stampini con la sfoglia, bucherellandola per farla respirare. Mettete in forno per sette-otto minuti. Togliete dal forno e premete con delicatezza la sfoglia contro i bordi schiacciando eventuali bolle d’aria. Rimettete in forno per altri sette-otto minuti. Togliete dal forno e lasciate raffreddare completamente. Sformate, e guarnite le tartellette come meglio vi suggerisce la fantasia: ideali sono il salmone con la panna acida, il caviale, insalata russa o capricciosa, maionese, uova di salmone o di lompo, pezzi di frutta e yogurt… insomma, a limitarvi sarà solo la vostra creatività!

Primo - Fusilli all’ Avocado

Ingredienti:
(per 6 persone)
600 ml – besciamella, 550 g – fusilli, 50 g – burro, 2 – avocado, q.b. – peperoncino, sale, salsa Worcestershire

Preparazione:
Metti a bollire in una pentola capiente l’acqua salata per la pasta. Mentre aspetti che l’acqua raggiunga il bollore, prepara la besciamella fatta in casa. Apri quindi gli avocado, rimuovi il grosso nocciolo e scava, utilizzando un cucchiaio, la polpa, ricavandone delle pelline o dei riccioli. Unisci la polpa alla besciamella. Quindi aggiungi anche una spruzzata di salsa Worcestershire, un po’ di sale, e mescola bene il tutto. Durante questo processo la besciamella dovrà essere sul fornello, a fiamma bassissima. Scola i fusilli al dente, e condiscili con la salsa calda di besciamella e avocado. Spolvera il peperoncino, macinandolo al momento, e servi prontamente. Vedrai che successo!

Secondo/Piatto Unico: Millefoglie Farcita

Ingredienti:
(per 6 persone)
(sfoglia) 500 g – pasta sfoglia, 300 g – prosciutto crudo, 300 g – fontina, 1 – tuorlo

(besciamella) 500 ml – latte, 40 g – burro, 40 g – farina, 2 – tuorli, q.b. – noce moscata, q.b. – sale e pepe

Preparazione:
Preparate innanzitutto la besciamella. Tagliate il prosciutto a strisce. Tagliate la fontina a fettine. Foderate una placca da forno con la carta forno. Stendetevi sopra metà della pasta sfoglia in un rettangolo. Stratificate, sulla sfoglia, prosciutto, fontina, e besciamella. Fate due o tre strati, lasciando liberi un paio di centimetri di bordo. Coprite l’ultimo strato con la seconda metà della pasta sfoglia. Passate i bordi con un pennello inumidito, poi serrateli bene tra loro, aiutandovi con una forchetta. Decorate la superficie della sfoglia incidendo motivi a rombi (o come più vi piace! L’importante è che risulti una superficie “a griglia”).
Battete i tuorli in una scodella. Dorate la sfoglia, spennellando con i tuorli battuti.
Mettete in frigorifero per almeno un ora. Accendete il forno a 210°. Passate la millefoglie in forno, e cuocetela per 40 minuti. (Se dovesse tendere a colorire troppo, copritela con un’altro foglio di carta forno). Servite!

Secondo: Salmone in Bellavista

Ingredienti:
(6 persone)
1 (1000 g) – salmone, 6 – uova, 1 – limone, 1 confezione – gelatina istantanea, q.b. – alloro, q.b. sale e pepe, q.b. – granelli di pepe, q.b. – maionese, q.b. – riccioli di burro.

Preparazione:
Preparate una pentola con abbondante acqua salata, fette di limone, granelli di pepe (non tutti, ve ne serviranno altri!), alloro. Lessate il salmone per quaranta minuti. Intanto preparate la gelatina. Fate rassodare le uova, cuocendole dieci minuti in acqua bollente.
Scolate bene e disponete su un vassoio il pesce, adagiato su di un fianco. Spellatelo con delicatezza. (In alcune versioni, si lasciano delle strisce di pelle, alternandole a strisce spellate e decorate, creando un effetto “a zebra”). Spennellate la carne (solo sul fianco esposto, ovviamente!) con un terzo della gelatina. Raffreddate le uova (se sono ancora calde, mettetele sotto acqua corrente). Rimuovetene il guscio e tagliatele a fettine.
Ornate il pesce con le fettine di uova sode. Aggiungete granelli di pepe, striscioline di maionese, riccioli di burro, e altro di vostro gradimento! Rivestite con la restante gelatina.
Mettete in frigorifero, e lasciatelo per almeno 4 ore a solidificare. Servite!

Tutte le buonissime ricette proposte in questo articolo provengono da RicetteNatale.Com

Buon Appetito e Buon Anno nuovo da Kelkoo!

Pubblicato in Cucina e Ricette | Lascia un commento

Menu Natale 2012, i piatti della festa

Arriva Natale e arriva il tempo delle scorpacciate – sapete già cosa cucinare per i vostri cari e i vostri amici? Ma soprattutto, quando  festeggerete?

La tradizione, infatti, varia da famiglia a famiglia: alcuni festeggiano la sera della vigilia con una grande cena a base di pesce, mentre altri preferiscono stare leggeri con ravioli in brodo e altre specialità light per poi fare le cose in grande durante il pranzo del 25 – altri ancora, cominciano a mangiare dal 23 e non smettono fino all’epifania!

Qualsiasi sia il vostro caso, Kelkoo vi propone qualche ricetta proveniente dai migliori siti di cucina del Web!

Cannelloni di crepe al prosciutto (RicetteNatale.Com)

Ingredienti:

400 g – prosciutto cotto, 2 – uova, 2 cucchiai – farina 00, 1 tazza – besciamella, 1 bicchiere – latte, q.b. – Parmigiano Reggiano, sale, burro

Preparazione:

Prima di iniziare, prepara la besciamella. Quindi prepariamo le crêpe: clicca di seguito per la ricetta delle crêpe e della besciamella.

Trita il prosciutto cotto finemente, quindi mescolalo insieme al Parmigiano Reggiano, in quantità a tuo piacimento. Regola di sale e aggiungi al ripieno due cucchiai di besciamella. Comincia a far scaldare il forno a 180 gradi. Deposita una cucchiaiata del ripieno sopra ognuna delle tue crêpe, quindi racchiudilo proprio come fossero dei cannelloni, avvolgendole a una a una. Imburra una pirofila, e sistemaci i tuoi cannelloni-crêpe ripieni. Quindi ricoprili con la restante besciamella, facci piovere sopra qualche fiocco di burro e una grattuggiata di Parmigiano Reggiano, e passa in forno a gratinare per mezz’ora. Servili caldissimi!

Cotechino in crosta (ChefSilvia.it)

Ingredienti

1 cotechino (600 gr circa) – 200 gr di pasta brisé – 200 gr di prosciutto cotto affumicato – 1 uovo – 300 gr di spinaci – sale e pepe q.b. – 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva – 1 spicchio di aglio -

Preparazione:

Immergete la busta del cotechino (senza aprirlo) in una capiente casseruola che contenga tanta acqua bollente da coprirlo completamente e fatelo cuocere per 20 minuti circa. Trascorso il tempo indicato togliete la busta dall’acqua, apritela da un lato, scolate il liquido interno e recuperate il cotechino che dovrete spellare. Pulite gli spinaci e fateli lessare in una capiente casseruola con poca acqua salata. Scolateli, strizzateli bene e fateli saltare in padella con l’olio, sale, pepe e uno spicchio di aglio in camicia. Stendete la pasta brisé su carta da forno, copritela con fette di prosciutto, appoggiatevi sopra gli spinaci (privati dell’aglio), sistemate al centro il cotechino e con l’aiuto della carta da forno avvolgete il cotechino con gli spinaci, il prosciutto e la pasta sigillando bene le estremità. Spennellate la superficie del cotechino in crosta con l’uovo leggermente sbattuto e decorate con gli scarti della pasta brisé. Con l’aiuto della carta da forno trasferite il cotechino in crosta su una placca e cuocete per 20-25 minuti a 180 gradi fin quando la superficie della pasta sarà ben dorata. Sfornate il cotechino in crosta e servitelo a fette con un ricco contorno di patate arrosto.

Completate il tutto con una bella fetta di pandoro o panettone artigianale e voilà! Il pranzo (o la cena) di Natale è servito!

Buon appetito da Kelkoo!

 

Pubblicato in Casa, Cucina e Ricette | Contrassegnato | Lascia un commento