Tuorlo d’uovo… sulle unghie

Hanno fatto la loro prima apparizione a fine febbraio, inizio marzo… noi eravamo ancora “intabarrati” con cappotti, sciarpe e guanti e non riuscivamo a dare loro la degna attenzione.  Poi è arrivata la primavera, le giornate si sono allungate e le temperature alzate. A quel punto è scoppiata la voglia di estate e la conseguente voglia di osare, di uscire dal grigio tunnel dell’inverno e in quel momento li abbiamo fatti nostri: sono i colori “fluo”. In effetti era difficile riuscire a guardare quegli arancioni, blu elettrici, gialli, fucsia, verdi che facevano capolino dalle vetrine mentre ancora si balbettava dal freddo. Ma la bella stagione cambia tutto e quindi oggi vediamo tante macchie di colore che si muovono nelle nostre città. Gli esperti parlano di ritorno agli anni Ottanta con questi colori acidi che però, si badi bene, non comportano il “coordinamento” totale del look come succedeva in quegli anni. Anzi ci si deve sbizzarrire con nuovi abbinamenti non necessariamente razionali.

Questa euforia colorata si applica anche alle unghie di mani e piedi che quindi più che mai richiedono cura e ordine perché sarà impossibile non notarle! 

smalti unghiePertanto, se tempo e denaro non ci permettono una frequentazione assidua dalla nostra estetista di fiducia, possiamo optare per il “fai da te” visto che fortunatamente oggi tutte le case cosmetiche offrono prodotti per la cura delle nostre estremità.

Mani e piedi devono essere costantemente idratati per non far perdere elasticità alla pelle: qui c’è solo l’imbarazzo della scelta tra creme e lozioni che profumano, proteggono, ritardano gli effetti dell’invecchiamento e rinfrescano.

Le unghie non devono essere lunghe, curate sì ma limate con punte arrotondate e lunghezze non eccessive e ricoperte da smalti dai colori più abbaglianti: fucsia, turchese, verde, blu, arancione e giallo. Il giallo in effetti imperversa e sembra avere la meglio sugli altri al punto che ci si perde a contare le sfumature: mimosa, zafferano, ananas, tuorlo d’uovo e così via.

I make up artist avvisano però chi si cimenta con questi colori: stendere questi smalti è più difficile perché sono più densi dei tradizionali quindi il pennellino fa più fatica a distribuire il prodotto.

E’ quasi un invito a considerare il momento della manicure e pedicure un momento di relax da concedersi con tutta tranquillità dimenticando fretta e impegni e riflettendo bene sugli abbinamenti dei colori altrimenti è un attimo creare l’effetto pagliaccio :)

smaltiPare però che già da settembre si torni subito al grigio, con lacche super opache o satinate ma pur sempre grigie. Quindi è il caso di sbizzarrirsi adesso e subito prima di tornare ai toni delle tenebre!

Questa voce è stata pubblicata in Salute e Bellezza. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.