Samsung Galaxy S 4, presentato il 14 Marzo

Presentato ieri a New York l’ultimo nato in casa Samsung, il Galaxy S4, o Galaxy SIV che dir si voglia, nuovo gioiellino coreano ultimo nato nell’eterna lotta nel mondo smartphone.

Poche le differenze con il suo predecessore, il Samsung Galaxy S III, a livello di estetica. Il formato medio grande e il frame restano pressochè invariati, se non per una cornice ancora più sottile e per uno schermo più grande (4.99″ contro i 4.8 del’S3); svariate invece le differenze “di sostanza” – scopriamole nel dettaglio

Partiamo innanzitutto dallo schermo: come per l’S3 lo schermo è un Super AMOLED, sebbene il nuovo S4 monti uno schermo di alta categoria – Gorilla Glass 3 con risoluzione 1920×1080 a 441 ppi anzichè 1280×720 a 306 ppi. Si prosegue con le fotocamere, che passano da 8 megapixel per quella anteriore e 1.9 per quella frontale dell’ SIII a un enorme 13 megapixel frontali e 2 megapixel anteriori, entrambi retroilluminati. Anche la memoria aumenta: dalle capacità del predecessore da 16 o 32 GB, ad una capacità potenziale di ben 128 GB (64GB + 64GB di espansione con microSD), così come la RAM che passa di default a 2GB.

Ottime le nuove funzioni come Air View, che permette di vedere l’anteprima di foto, file, video e mail senza neanche toccare il dispositivo, e Air Gesture, che riesce addirittura a rispondere alle chiamate in entrata senza dover minimamente sfiorare il dispositivo. Futuristica (ma anche francamente inquietante) SmartPause che, udite udite, è in grado di controllare la riproduzione video con il vostro sguardo – avete capito bene: basterà infatti distogliere lo sguardo dello schermo e il filmato si metterà in pausa automatica; con la stessa tecnologia, SmartScroll vi permetterà di scorrere le pagine web con un solo movimento del polso in alto o in basso.

Tante e innovative le funzionalità dell’S4, am la domanda sorge spontanea: erano proprio indispensabili? L’S IV è un prodotto di innovazione tecnologica, oppure un gadget?

 

Pubblicato in News Tecnologia, Telefonia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Lanciato Mega.co.nz, torna Kim Dotcom

Internet non si ferma davanti a (quasi) nessuno. Ricordate Megaupload? Megaupload è il sito che, fino a qualche tempo fa, offriva storage online gratuito, o per pochi euro al mese e che venne messo offline poco più di un anno fa per conto dell’FBI poichè ritenuto illegale. Ma Megaupload, o meglio il suo successore, non ha tardato, e ad un anno dalla messa offline, è tornato nel web con un indirizzo estero.

Megaupload è davvero un pezzo di storia internettiana: si basti pensare che le stime fatte dalle autorità americane all’epoca parlarono di 150 milioni di utenti registrati, e più di 50 milioni di visite giornaliere – praticamente il 4% del traffico internet a livello globale. Non male per un sito di file sharing, che faceva capo inoltre a Megavideo, sito conosciutissimo per lo streaming live di video e MegaPorn, sito altrettanto “conosciuto”.  Proprio a causa della sua popolarità, però, i mega-siti furono ritenuti una minaccia da case discografiche e case di produzione cinematografica e di entertainment, in quanto i contenuti condivisi erano perlopiù telefilm, film e brani musicali soggetti a copyright. Per questa ragione nel Gennaio 2012, il sito fu messo sotto sequestro, e il proprietario Kim Schmitz, conosciuto come Kim Dotcom, fu arrestato insieme a dei collaboratori dei siti. Nell’Aprile dello stesso anno, però, Kim e i suoi vennero rilasciati per un vizio di forma nel processo (si disse infatti che l’ FBI non aveva elementi sufficienti per procedere con l’arresto e il sequestro dei beni), e non appena liberi, fecero sapere che sarebbero tornati anche più forti di prima.

E poco meno di un anno dopo, eccoli: “più grandi, migliori, più veloci, più forti e più sicuri” recita a caratteri cubitali l’home page di Mega. Co.Nz, il nuovo nato nella famiglia Mega. Una bella vittoria per i paladini della battaglia della liberalizzazione dei contenuti online. Ci si chiede quanto potrà durare prima di fare arrabbiare qualcun’altro…

Pubblicato in Informatica, News Tecnologia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

WhatsApp viola la Privacy?

Tutti conosciamo la portentosa applicazione WhatsApp e la maggiorparte di noi la usa consistentemente durante tutta la giornata ma forse non sappiamo proprio tutto…

WhatsApp è un applicazione per smartphone che ha letteralmente cambiato il nostro modo di comunicare. Basta infatti disporre di un piano dati a pacchetto e comunicare con il resto del mondo è facile, veloce ma, soprattutto, gratuito. A discapito infatti delle compagnie telefoniche mobili di tutto il mondo, infatti, WhatsApp sostituisce l’amato SMS a pagamento con un messaggio via Internet altrettanto istantaneo. E le compagnie telefoniche hanno risentito il colpo, eccome: persino il Financial Times ha detto che WhatsApp ha fatto agli SMS quello che Skype ha fatto alle chiamate internazionali, ovvero, distruggerle o, perlomeno, renderle gratis e accessibili a tutti.

Potrebbero però esserci guai in vista per la super-applicazione che ha recentemente superato la soglia dei 20 miliardi di messaggi scambiati, ovvero la questione privacy. Per utilizzare WhatsApp, infatti, bisogna garantire all’applicazione l’accesso alla nostra rubrica, con la quale poi l’app ci permette di connetterci con gli altri contatti. Avendo accesso alla rubrica, WhatsApp potrebbe (potenzialmente, s’intende) carpire i dati sensibili sia nostri, sia dei nostri contatti, per poterli utilizzare,o ancor peggio rivenderli, per fini lucrativi, come ad esempio pubblicità o iniziative marketing.

Ovviamente, l’accettazione dei termini e delle condizioni di WhatsApp include questo passo, che è necessario per poter utilizzare il servizio, ma specifica anche che i dati non verrano “rubati” dai nostri cellulari, ma solo utilizzati per poterci connettere a gli altri users di WhatsApp in giro per il mondo. In merito, il Garante per la Privacy italiano avrebbe richiesto alla società californiana che produce e gestisce WhatsApp di provveder informazioni più dettagliate riguardo il trattamento dei dati sensibili sul modello dell’Olanda e del Canada, che poco tempo fa avevano chiesto delucidazioni in materia. In particolare, l’Autorità per la Privacy del nostro Paese avrebbe richiesto spiegazioni sul metodo di conservazione delle conversazioni e dei dati sensibili, oltre a quali misure di sicurezza sono stata pensate per la difesa di tali dati da parte da intrusori esterni.

C’è da dire che se la società non dovesse essere in grado di fornire una spiegazione sufficientemente convincente alle autorità italiane, il servizio potrebbe non essere più disponibile in Italia e dovremmo tornare al vecchio SMS in attesa di un servizio alternativo. Sarà una buona mossa?

Pubblicato in News Tecnologia, Telefonia | Lascia un commento

L’evoluzione delle informazioni: Internet meglio dei Nonni

Avete letto bene: per le generazioni presenti, Internet è una fonte di informazioni migliore rispetto ai propri genitori o ai propri nonni. Che tristezza!

Un recente studio, commissionato ad una grande società di ricerca, ha dimostrato che l’antica usanza (ma non così antica – scommettiamo che anche voi che ci leggete l’avete fatto, almeno una volta nella vita) di chiedere domande o informazioni “ai grandi” sia stata dismessa in favore della tecnologia più immediata. Insomma, i tradizionali mille “perchè” rivolti dai bambini cominciano ad avere un diverso destinatario – non più il nonno o il papà di turno, bensì un computer!

I numeri di questa ricerca sono, in ogni caso, estremamente alti: sembra che fino al 90% dei bambini preferisce usare mezzi come Google, Wikipedia e Youtube per cercare le risposte ai loro quesiti, ma ai genitori ed ai nonni questa evoluzione sembra non dispiacere: la portavoce della società promotrice di questo studio, infatti, ha affermato che i nonni e i genitori sono consapevoli di essere stati rimpiazzati, per così dire, dalle tecnologie moderne. E forse neanche con troppo dispiacere…

Il campione di bimbi intervistati ha risposto senza batter ciglio che, se devono imparare a fare qualcosa, cercano un tutorial su YouTube, oppure se devono sapere la data o qualche informazione per le ricerche scolastiche, preferiscono rivolgersi a Google o Wikipedia piuttosto che chiedere ai propri genitori. In effetti questa evoluzione responsabilizza il bambino, lo rende indipendente e, soprattutto, lo mette a stretto contatto con il mondo informatico, requisito assolutamente indispensabile nella vita moderna. Un sacco di lati positivi, dunque, ma non possiamo che pensare – davvero la risposta di un motore di ricerca può sostituire la saggezza e l’esperienza di un genitore o di un nonno? A voi la sentenza…

Pubblicato in Informatica, News Tecnologia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Playstation 4: indiscrezioni e domande!

Se sei un gamer hardcore, stai sicuramente aspettando con ansia l’annuncio dell’uscita della console Playstation 4. Come con qualsiasi nuova piattaforma, le voci di mercato sono parecchie, così come le domande ad essa associate come ad esempio “I giochi Ps3 gireranno sulla nuova piattaforma?” Abbiamo trovato le risposte alle domande più pressanti in modo da potervi informare al meglio rispetto alla nuova console di casa Sony!

Quando uscirà? Probabilmente verso la fine del 2013, intorno alla metà di Novembre – giusto in tempo, insomma, per i regali di Natale!

Quanto costerà? Non c’è niente di ufficiale, per ora, ma le stime “spifferate” sui blog di settore si attestano tra i 300 e i 500 euro, ovvero il costo della console precedente, la PS3.

Si potranno usare altri giochi? Poco tempo fa, uscì una indiscrezione che diceva che Sony stava lavorando a un metodo per eliminare la possibilità di utilizzare i giochi di seconda mano. Ovviamente questa notizia aveva fatto infuriare non poco i fan, ma il presidente di Sony ha negato categoricamente questo rumor.

Sarà compatibile con i giochi di PS3? Sorry – ma la risposta sembra essere un secco “no”. Ovviamente si tratta di indiscrezioni, quindi è ancora presto per arrabbiarsi!

Quali titoli saranno rilasciati con l’uscita della console? Knack, Killzone: Shadowfall, Driveclub and Infamous: Second Son sono i titoli che sono già stati annunciati finora. Senza alcun dubbio, i titoli saranno più numerosi e “gustosi” con l’avvicinarsi della data di uscita della PS4.

Se volete leggere il log ufficiale Sony dello sviluppo della console, potrete andare a questo indirizzo. Per tutti gli altri sviluppi, invece, dovrete attendere qualche mese!

Pubblicato in Console e videogiochi | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Spotify in Italia, finalmente!

Arriva in Italia da Febbraio 2013, in concomitanza con il Festival di Sanremo, Spotify, il servizio in streaming musicale on demand conosciuto e amato da tutto il mondo. Spotify fu lanciato nel 2008 a Stoccolma, e da allora si è esteso in moltissimi paesi del mondo, tra cui Australia, Austria, Belgio, Danimarca, Isole Faroe, Finlandia, Francia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Nuova Zelanda, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e negli Stati Uniti!

Ma cos’è Spotify? Spotify è un servizio davvero utile e rivoluzionario per la fruizione dei contenuti musicali. In breve, una volta scaricato il software di spotify gratuitamente, sarete in grado di cercare pressochè qualsiasi canzone, sia italiana, sia straniera, in commercio e di ascoltarla gratuitamente con qualità ottimale. E’ un po’ come cercare le canzoni preferite su YouTube, con il vantaggio che la qualità è decisamente migliore e consistente per tutti i brani.

Spotify è offerto in tre versioni – Free, gratuito, con disponibilità di streaming di canzoni illimitato per i primi sei mesi e di un massimo di dieci ore mensili dopo il primo semestre e annunci pubblicitari tra canzone e canzone; Unlimited, a €4,99 al mese, che toglie i messaggi pubblicitari e rende lo streaming illimitato per sempre: e Premium che oltre a streaming illimitato senza pubblicità, offre la possibilità di utilizzare il proprio account spotify, e quindi permette l’ascolto di musica, da qualsiasi dispositivo sia fisso che mobile.

Sebbene c’è qualcuno che storca il naso all’idea di dover pagare per qualcosa che può già fare (seppure in maniera mediocre, con Youtube), c’è da dire che la cifra è davvero esigua se si pensa che il catalogo di Spotify è enorme – sono infatti circa 15 milioni le canzoni disponibile all’ascolto su questa piattaforma davvero innovativa. Il consiglio è di provare la versione Free per i primi sei mesi – vedrete, non riuscirete più a farne a meno!

Pubblicato in News Tecnologia | Contrassegnato | Lascia un commento

Regali San Valentino, idee tech!

La Festa degli Innamorati è un’ottima occasione per scambiarsi dei pensieri carini con la propria dolce metà. La tradizione parla di gioielli, viaggi romantici e proposte di matrimonio in ristoranti pieni di mille cuoricini, ma se lo zucchero estremo non è nel vostro stile, dovrete orientarvi verso qualcos’altro. I viaggi possono essere sicuramente una idea vincente, ma necessitano di budget importanti; l’abbigliamento è sempre rischioso – non si conoscono mai le taglie e i gusti; altri regali possono essere poco azzeccati per il ricevente. Uff, che strazio! Quale può essere una categoria che mette d’accordo tutte le aree e tutti i budget? Semplice – la tecnologia!

Amore e tecnologia – un ottimo connubio!

Mini-Budget

Budget piccolo non significa necessariamente regalo scarso – ci sono moltissimi pensieri tecnologici che non costano una fortuna e che sono deliziosi per San Valentino. Un esempio super romantico: le cornici digitali, con una scheda di memoria piena delle vostre foto insieme. Alternativamente, se il romanticismo non è parte di voi, potete indirizzarvi verso accessori per il cellulare come cover particolari o magari personalizzate per il vostro lui o la vostra lei.

Medio-Budget

Non un pensierino, non un regalo importante, ma una via di mezzo: idee per questo tipo di budget possono essere un lettore mp3 colorato, magari proprio un iPod, pieno delle canzoni che sono la colonna sonora della vostra storia, oppure un lettore e-book caricato delle versioni digitali dei libri preferiti dal vostro lui/lei.

Maxi-Budget

Potete permettervi di spendere qualsiasi somma per il vostro Amore? Allora le opzioni sono tantissime! I gadget hi-tech come super smartphone oppure tablet come iPad o Nexus sono un evergreen, ma se volte fare un regalo che sia più inerente alla coppia, optate per una bella macchina fotografica da usare insieme per documentare i vostri viaggi e le esperienze insieme, oppure una videocamera, per registrare filmati dei vostri momenti importanti.

Pubblicato in Elettronica | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Una vita in 3D

Una lettera e un numero davvero predominante nella sfera tecnologica moderna: “3D” – non solo TV e occhiali, ma anche stampanti. Eh sì, avete capito bene: sono già disponibili infatti i primi modelli di stampanti 3d in commercio, sebbene i prezzi siano ancora piuttosto alti. Ma in cosa consistono le stampanti 3D e come funzionano?

Questi sono alcuni esempi di oggetti “stampati” – in pratica, partendo da un comunissimo file grafico, questo tipo di stampante realizza veri e propri oggetti utilizzando una speciale resina polimerica. Ma quanto costa questa piccola meraviglia? In realtà ancora molto, ma non così tanto come si potrebbe pensare: FORM 1 3D Printer (ecco il suo nome) sarà disponibile in prevendita da Aprile al prezzo di circa 3000 euro – il prezzo è ancora alto e non alla portata di tutti, certo, ma è sicuramente volto a scendere e, inoltre, pensate alle possibilità che una stampante del genere potrebbe offrire! Sareste in grado di stampare qualsiasi cosa nel vostro salotto, dalle posate necessarie per un amico a cena in più, alla vostra gioielleria personalizzata etc…

E voi? Comprereste la FORM1 3D?

Pubblicato in News Tecnologia | Lascia un commento

Apple, indiscrezioni sul nuovo iPhone

A meno di una settimana dalle indiscrezioni riguardanti il prossimo prodotto in uscita da casa Samsung, la risposta di Apple si è fatta sentire forte e chiara, ed ecco arrivare le speculazioni su un nuovo melafonino, questa volta un po’ diverso dal solito…Ormai stare al passo della battaglia tra il colosso coreano e la casa di Cupertino è davvero un’impresa – le notizie di nuovi prodotti e di upgrade delle due serie di smartphone che da anni ormai spadroneggiano sul mercato (parliamo ovviamente di iPhone e Galaxy) rimbalzano dai blog di tutto il mondo in una frenetica corsa contro il tempo. Ecco le novità riguardanti Apple, che intende affacciarsi al mercato con un prodotto mirato ad essere il rivale del modello Galaxy Note di Samsung.

Ecco dunque il già soprannominato iPhone+, iPhone Math e iPhone Maxi : chissà se il nome sarà uno di questi tre? Per ora non è dato saperlo. Quello che invece è dato a sapere è che questo telefonino avrà una superficie di schermo di 4.8 pollici (in linea con il trend che vuole gli smartphone sempre più grandi per una fruizione dei contenuti multimediali sempre migliore), probabilmente con tecnologia Retina display, e una fotocamera posteriore da ben 12 Megapixel. Il “phablet” (vengono così chiamati i devices che sono una metà strada da tablet e smartphone) di Apple dovrebbe essere commercializzato entro l’estate 2013, in linea con la possibile release del Galaxy S4 di Samsung. Giusto per fomentare la lotta tecnologica!

Pubblicato in News Tecnologia, Telefonia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Samsung Galaxy S4, le prime indiscrezioni

Cento milioni: è questo il numero di unità che il colosso koreano Samsung ha venduto tra Samsung Galaxy SII e Samsung Galaxy SIII nel giro di due anni e mezzo. Numeri giganti che, sebbene non scalfiscano la supremazia di Apple nella lotta smartphone, fanno riflettere, soprattutto in un’epoca di corsa all’ultimo modello. Sebbene, infatti, il Samsung Galaxy SIII sia uscito da poco, i blog e gli insiders del mondo tech parlano già da diverse settimane delle caratteristiche del prossimo prodotto di punta di Samsung: il Galaxy S4.

Ovviamente Samsung non si pronunci ufficialmente, le speculazioni sulle possibili caratteristiche del nuovo smartphone si avvicendano da giorni sui blog – ma quali sarebbero le novità? Innanzitutto, l’anticipato caricatore wireless, che avrebbe dovuto essere compreso con l’S3, e che invece farà il suo debutto proprio con S4. Il caricatore sfrutterebbe una particolare tecnologia a risonanza magnetica e non a induzione come previsto, già per altro sperimentata da Nokia, che verrà utilizzata per caricare il dispositivo semplicemente appoggiandolo su un apposito pannello o dock. L’altra novità riguarda il processore che diventerà addirittura octa-core – il nome previsto sarebbe Exynos 5 Octa. Infine, lo schermo: si parla infatti di uno schermo da 4.9 pollici AMOLED con risoluzione Full HD da 1080p – caratteristiche stellari per uno smartphone.

L’uscita del nuovo smartphone è prevista per la primavera 2013 – lo aspetterete con impazienza?

Pubblicato in News Tecnologia, Telefonia | Contrassegnato , | Lascia un commento