Samsung presenta Galaxy Note II… a sorpresa!

La corsa dei produttori di smartphone non si arresta, e la frenesia del “chi annuncia prima” è in piena regola. Come avevamo già annunciato qualche settimana fa, Apple dovrebbe tenere una conferenza il 12 Settembre per svelare, a quanto dicono le indiscrezioni, il nuovo attesissimo iPhone 5. Questo significa che le altre case di produzione di telefoni smart devono correre ai ripari, e annunciare i nuovi prodotti in fretta e furia, per non perdere l’attimo.

E sembra proprio questo il caso del colosso Samsung, che il 29 Agosto, inaspettatamente, durante l’evento tenutosi a Berlino denominato Samsung Mobile Unpacked, ha svelato un nuovo prodotto, il Samsung Galaxy Note II. La mossa di Samsung è stata più che chiara – giocare di anticipo su un altro competitor.

Il competitor in questione, però, non è Apple, bensì Nokia. Infatti, il nuovo Samsung Galaxy Note II è basato non sul classico Android utilizzato solitamente dai telefoni coreani, bensì su piattaforma Windows Mobile, il prodotto Microsoft che finora aveva usato quasi esclusivamente solo Nokia, brand finlandese una volta leader nella produzione di telefoni cellulari che ora fatica a ritrovare il proprio lustro. E proprio questa mossa di Samsung potrebbe essere detrimentale per la finnica Nokia – il nuovo Note II infatti è il primo smartphone in commercio ad avere Windows Mobile 8, una feature che doveva essere di spicco durante la presentazione della nuova serie Lumia di Nokia, prevista a New Yoprk per il 5 Settembre. Gioco d’anticipo per Samsung dunque, che potrebbe essersi mossa d’anticipo non solo per mettere i bastoni tra le ruote al competitor finlandese, bensì anche per rimediare ai danni di immagine provocati dal recento verdetto che costringe la casa coreana a pagare oltre un miliardo di dollari a Tim Cook e alla sua Apple per infrazione di copyright. Vedremo chi la spunterà in questa ennesima battaglia a suon di releases – una cosa è certa: Nokia dovrà presentare un prodotto davvero eccezionale per poter contrastare i colossi sempre più in espansione della telefonia mondiale.

Questa voce è stata pubblicata in News Tecnologia, Telefonia. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.