Oslo: le mete culturali

Oslo offre un sacco di attrazioni e musei per chi vuole scoprire la cultura norvegese. La nuova Opera House a Bjorvika, ad esempio,  è immediatamente diventata un’attrazione di spicco dalla sua apertura nel 2008. L’edificio è coperto di marmi e vetro, ed è situato sulle rive dell’Oslo Fjord – grazie anche alla sua posizione mozzafiato (che si può ammirare in tutto il suo splendore dal tetto dell’Opera House), l’Opera House è diventata una vera e propria attrazione. Inoltre, è possibile partecipare (previa prenotazione e durante i weekend) ad una visita guidata che dura intorno ai 50 minuti. L’Opera House è facilmente raggiungibile dalla Stazione Centrale grazie ad un ponte pedonale.

L’attrazione principale di Oslo è lo ski jump di Holmenkollen, sopratutto alla sera quando si scaglia nel cielo di Oslo grazie alla strategica illuminazione che lo rende visibile pressochè in qualsiasi zona della città. Holmenkollen si trova nelle omonime colline, che sovrastano Oslo , e per arrivarci è sufficiente prendere la metropolitana in direzione Frognerseteren. Una volta arrivati, potrete visitare la cima della torre, dalla quale potrete godere di una spettacolare vista dell’Oslo Fjord e del centro città. All’interno della torre potrete invece trovare un museo dedicato allo sci che racconta la storia dello sport invernale da 4000 anni fa, passando dalle spedizioni polari di Nansen e Amundsen ed i Giochi Olimpici Invernali di Oslo del 1952 e di Lillehammer nel 1994.

Il Vigeland Sculpture Park è un enorme parco situao a Frogner. Questo parco scultoreo fa parte del Frogner park ed è caratterizzato dalla presenza di circa 200 sculture di Gustav Vigeland. Il parco ha ingresso gratuito ed è una meta molto popolare sia tra i turisti, sia tra i locali – durante l’estate potrete rilassarvi con un bel barbecue od un pic-nic, e durante l’inverno fare quattro passi in uno dei tanti sentieri. Una delle sculture più famose di questo parco è il Monolith, che è una torre composta di 121 figure umane, scolpite da un singolo blocco di granito. Un’altra scultura famosa è il piccolo Sinnataggen, che raffigura un ragazzino arrabbiato. Per raggiungere il Vigeland Park, puoi prendere il bus numero 20 o 21, oppure il tram 12 fino alla fermata “Vigelandsparken”, oppure ancora la metropolitana verso la stazione di Majorstua.

Volete vedere com’era la Norvegia nell’antichità? Visitate il Folkemuseet a Bygdøy, che è formato da 155 edifici tradizionali norvegesi – qui potrete entrare negli edifici, provare a cucinare il lefse, comprare caramelle da un negozio vecchio stile e, d’estate, potrete andare su un carretto trainato da cavalli e assistere alle danze folk, oltre che a dare da mangiare agli animali, partecipare a visite guidate e tanto, tanto altro!

Se vi trovate già a Bygdøy, potrete anche visitare il Viking Ship Museum, ad ingresso gratuito. Il museo non è grandissimo, ma qui potrete trovare due navi vichinghe in buone condizioni del nono secolo, oltra a altri reperti trovati nelle tombe vichinghe norvegesi.

Prenotate il vostro volo low cost per Oslo ora su Kelkoo Viaggi!

Questa voce è stata pubblicata in Città Europee, Ponti e weekend, Voli e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.